Ieri giornata di casting per “Sei ore notte”. Un grazie particolare alla Proloco Vietri sul Mare e a tutti gli abitanti di Vietri e delle zone limitrofe per aver partecipato in maniera numerosa ed entusiasta, consentendoci di entrare in contatto con tanti volti e tante forme di espressione che sicuramente arricchiranno il nostro cortometraggio.
Per i tanti che non sono riusciti a passare ma che ci hanno chiesto di poter partecipare al casting, in attesa di eventuali altri appuntamenti dal vivo, diciamo che c’è ancora la possibilità di candidarsi inviando due foto, una in primo piano e una a figura intera, all’indirizzo info@hitch2.it o via messaggio alla pagina Hitch2 Produzioni accompagnate dalla proprie generalità (nome, cognome, indirizzo, età, altezza ed eventuali esperienze) e un numero di telefono per essere contattati. 
Grazie ancora a tutti. #SeiOreNotte#Casting#VietriSulmare#ProlocoVietriSulmare

Grande Vincenzo! È stato un piacere conoscerti, apprezzare la tua disponibilità e la tua grinta, insieme al tuo ineguagliabile gelato al limone! Buon viaggio. #VincenzoOParenteCanalArte#CanalewoodLa Locandiera di Laura Rocco#Triello

PRESENTI IN SALA IL REGISTA MEZZAPESA ED IL NOSTRO UMBERTO RINALDI

Domenica 14 ore 20,30, al Multisala Gaveli, proiezione speciale del Film “Il Bene Mio”, con la presenza straordinaria in sala del regista Pippo Mezzapesa. film presentato fuori concorso nella sezione Giornate degli Autori dell’ultima edizione del Festival del Cinema di Venezia. Il film è stato girato l’estate scorsa nel borgo fantasma di Apice Vecchia e racconta la storia di Elia, un uomo che, legato alla memoria della moglie scomparsa, lotta per restare e mantenere vivo il proprio paese distrutto dal terremoto. Restare, mantenere vivo il proprio territorio saranno tematiche toccate anche durante la presentazione del film, che vede in sala oltre la presenza del regista, anche quella di Umberto Rinaldi, della Hitch2 Produzioni, direttore artistico del Festival “Corto e a Capo” che, proprio nell’edizione 2018, ha trattato il tema “Se resto è perché”. Il film racconta la storia di Elia (Sergio Rubini), l’ultimo abitante di Provvidenza, paese distrutto da un terremoto, che rifiuta di adeguarsi al resto della comunità che invece, trasferendosi a Nuova Provvidenza, ha preferito dimenticare. Una storia struggente raccontata nei toni lievi della commedia, accolta da grande consenso di critica e pubblico.

Il Gaveli, nel solco della tradizione che lo con una rassegna settimanale di cinema d’essai e con frequenti produzioni di film indipendenti anche locali, ha voluto proiettare “Il Bene Mio”, riconoscendone una duplice importanza. Questa pellicola, infatti, oltre a rilanciare il Sannio come possibile set naturale per importanti opere cinematografiche, rappresenta un’opportunità per riflettere sull’importanza di mantenere viva la memoria e di riappropriarci dei valori dei nostri territori.

Festival internazionale di cortometraggi.
Auditorium Don Gerardo Senatore, Piazza Duomo, M. Rovella.

Ieri sera, giovedì 13 Settembre 2018, è stato proiettato il nostro docufilm ‘VolevoEssereImbriani’ (ITA, 45′). 
Sono Intervenuti Umberto Rinaldi (regista e produttore) e il consigliere delegato allo sport del comune di Montecorvino Rovella Giuseppe Farabella.
Padrini di eccezione Mario Ferrara e Piero Vistocco grandi amici del cinema e di Hitch2 Produzioni

“Un campo per Carmelo” nasce dalla volontà dei promotori (“Imbriani non mollare”, la “Congregazione dei Missionari del Preziosissimo Sangue”, NTR24 e “Hitch2 Produzioni”) di lasciare un segno tangibile, di omaggiare la memoria e rendere più vivo il ricordo del percorso terreno di Carmelo Imbriani, il calciatore –principalmente di Napoli e Benevento- prematuramente scomparso che ha lasciato un’importante eredità legata ai valori dello sport, agli ideali di un calcio sano e di un approccio all’attività agonistica che possa essere anche palestra di vita e maestra di comportamento.

Venerdì 31 agosto, nell’ambito dei festeggiamenti per il venticinquennale della fondazione della Polisportiva San Giorgio, presso l’Auditorium Comunale di San Giorgio la Molara, verrà proiettato il docufilm “Volevo Essere Imbriani”, prodotto da Hitch2 Produzioni, da un’idea di Alberto Scarino, per la regia di Umberto Rinaldi. Nella stessa manifestazione verrà illustrato il progetto di raccolta fondi per la realizzazione di un Centro Sportivo, adiacente il St. Gaspar Referral and Teaching Hospital, ad Itigi – Singida, in Tanzania.

  • Il contesto

Il St. Gaspar Referral and Teaching Hospital sorge a Itigi cittadina, da poco divenuta capoluogo di distretto, nella regione di Singida al centro della Tanzania. È situato a circa 150 km a nord di Dodoma, capitale del paese. Secondo il censimento del 2012, la popolazione della città di Itigi è di 27.013 abitanti, mentre quella del Itigi District è di 127,440 abitanti.

L’istituzione include l’ospedale con 320 posti letto ed anche una scuola infermieri con una capacità di circa 250 studenti per la formazione di caposala ed infermieri di base (scuola strutturata a campus secondo il modello del sistema scolastico tanzaniano, che è di tipo anglosassone).

L’ospedale è funzionante da più di 28 anni, offre vari servizi ambulatoriali ed ha reparti di medicina interna, chirurgia, ostetricia e ginecologia ed infine di pediatria.

Offre inoltre servizi diagnostici che includono: ultrasound, ECHO, Doppler imaging, vi è una moderna digital x-ray machine e un CT SCAN.

  • L’idea progettuale

L’idea, sviluppata da Don Alessandro Manzi e che verrà coordinata da don Terenzio Pastore, responsabile della “Congregazione dei Missionari del Preziosissimo Sangue”,  prevede la realizzazione di un Centro Sportivo dedicato a Carmelo Imbriani che sorgerà nell’area posta sul retro del complesso dell’ospedale St. Gaspar di Itigi. La scelta offre il duplice vantaggio di fornire una struttura fruibile per l’intera cittadinanza e di essere un volano per tutta l’area a monte dell’ospedale, ancora non raggiunta da servizi, che così potrebbe incentivare la volontà di riqualificare quell’area, oltre ad essere un efficace strumento di promozione, importante in una Regione come quella di Singida (da quest’anno una squadra di calcio, il Singida United è stata promossa nella Prima Serie della Tanzania).

Il terreno su cui sorgerà la struttura è di proprietà dell’ospedale che in questo modo lo donerebbe al progetto. Nell’area è già stato scavato, in passato, un pozzo (e in una zona in cui non piove per sei mesi all’anno l’avere l’acqua è qualcosa di fondamentale per ogni attività).

Il progetto è modulabile in vari step. Si partirà dal campo di calcio ed a seguire si potrebbero realizzare una pista di atletica, gli spogliatoi, i campi da basket e volley, un’area giochi attrezzata, le gradinate, alcuni negozietti che permettano di tenere l’area sicura e controllata

Il progetto verrà realizzato con il supporto dei Missionari presenti in loco al St. Gaspar Hospital che coordineranno i lavori e con l’utilizzo di manodopera locale, permettendo così una occupazione temporanea di maestranze durante la realizzazione del progetto ed in seguito con staff fisso.

I passi successivi sono fatti in modo che in qualsiasi momento il progetto si possa ritenere concluso, a seconda dello sforzo economico che si riuscirà di mettere in atto.

  • La sottoscrizione

Sarà possibile sottoscrivere la donazione collegandosi al sito

www. Hitch2.it/uncampopercarmelo

dove si potrà contribuire con carta di credito, paypal o mediante bonifico bancario, il cui conto presso Banca Etica _ IBAN IT52A0501803400000016744369

Ti ringraziamo per aver sottoscritto con una donazione, l’iniziativa “Un campo per Carmelo”.

Ti chiediamo di aiutarci a diffondere l’iniziativa tra i tuoi conoscenti inviando loro il link della pagina

Il mio nomadismo espressivo/produttivo mi porta sempre in luoghi bellissimi e spesso dimentico di essere (ahimè!) sangiorgese di madre e di padre. Oggi però si fa tappa in patria, ‘ncoppa i Marzani, addirittura con una doppia proiezione, spero con tanti amici sangiorgesi e in ricordo del mitico Prof. De Cesare . #TerrazzaLetterariaMarzani #SanGiorgioFilmFestivalIndipendente#SanGiorgiodelSannio #FrancoDeCesare #VolevoEssereImbriani#IoDevoAndare #Hitch2produzioni #Cortoeacapo Alberto Scarino Gianpaolo Imbriani Giovanni Bocchino Corto e a capo

Quanto manca al Picentia Short Film Festival

14/15/16 settembre 2018, Montecorvino Rovella (SA)

#psff #picentiashortfilmfestival #countdown #waitingfor #montecorvinorovella#salerno #picentia #montipicentini #campania #italia #worldwide #movies#festival #filmfestival #settembre2018 #september2018 #international#instagram #facebook #social

Nell’ambito della prima rassegna del cinema d’autore in ricordo di Franco De Cesare, cineasta, fotografo e pittore, giovedi 2 agosto, alle ore 19.30, in piazza Ciriaco Bocchini verrà proiettato il corto “Volevo Essere Imbriani”.

Al temine della proiezione siterrà un confronto con il pubblico alla presenza del regista Umberto Rinaldi, del produttore Franco Dainotti, Coordina Enzo Parziale, presidente dell’associazione Campania Europa Mediterraneo. Poterà il suo saluto Massimiliano Gaudino, consigliere comunale di San Giorgio del Sannio, delegato allo sport. 

Come ogni anno (per il quarto anno consecutivo) Hitch2 Produzioni, all’interno della ventennale manifestazione di artisti di strada Canalarte, propone Canalewood, cinema di strada. Canalewood è nato come un laboratorio che ha consentito agli abitanti di Canale di appropriarsi dei capolavori del cinema mondiale e di reinterpretarli a loro immagine. Quest’anno, per la prima volta, le scene di Canalewood sono state realizzate dal vivo durante la manifestazione da temerari passanti con la voglia di confrontarsi con Hollywood. In particolare quest’anno le scene hanno riguardato il film “Quando la moglie è in vacanza” con una Marilyn scatenata per le strade di Canale.

Le sezioni del festival che saranno premiate :

– Miglior corto a tema libero;
– Miglior corto a tema sociale;
– “Se resto è perché…” (Storie di chi ha deciso di puntare su se stesso e sul proprio territorio per il proprio futuro);
– Cinema, Campi e Comunità (Storie di sapori che fanno storia, in collaborazione con la Condotta Slow Food Avellino).
Seguiteci per tutti i dettagli del programma!
#cortoeacapo #serestoèperché

Il viaggio continua!

#serestoèperché #cortoeacapo #festivalshortfilm#shortfilm #shortmovie #documentary #festival #storytelling#videostorytelling 

— con Umberto Rinaldi e Giovanni Bocchino | Campania, Italy.

http://www.cortoeacapo.it/